L’attività fisica fa bene anche all’eiaculazione precoce

L’attività fisica moderata ha effetti positivi sull’eiaculazione precoce, grazie al miglioramento delle condizioni generali di salute e del controllo nervoso da parte del cervello.

I benefici dell’attività fisica appaiono senza limiti: fare sport e regolare attività fisica ha effetti terapeutici anche sull’eiaculazione precoce, il principale disturbo sessuale che affligge il 21-33% dei maschi e che si caratterizza per il breve periodo di tempo che intercorre tra la penetrazione e il raggiungimento dell’orgasmoSi tratta di un problema che crea notevoli frustrazioni ed effetti negativi sia nell’individuo che ne soffre sia nell’ambito della vita di relazione.

Alcune ricerche sperimentali suggeriscono che una delle cause dell’eiaculazione precoce sia una riduzione dell’attività e dei livelli della serotonina, una sostanza presente soprattutto nel cervello con importanti funzioni di tipo regolatorio; a sostegno di tale ipotesi vi sono i dati di studi condotti sugli animali di laboratorio i quali testimoniano che il corretto funzionamento della serotonina in una zona del cervello chiamata ipotalamo è in grado d’inibire il circuito nervoso che porta all’eiaculazione. Queste scoperte sono state il presupposto che ha portato poi all’impiego di farmaci che stimolano l’attività della serotonina per ritardare l’eiaculazione e allungare quindi la durata del rapporto sessuale. 

Studi recenti dimostrano altresì che una strada alternativa ai farmaci per aumentare gli effetti della serotonina sia l’attività fisica. Alla luce di questa scoperta, alcuni studiosi si sono quindi posti la domanda se l’attività fisica consenta di ottenere benefici sull’eiaculazione precoce proprio perché in grado di aumentare i livelli di serotonina nel cervello. La risposta a questo quesito è stata data da uno studio molto recente, in cui si è valutato se una moderata attività fisica possa ritardare l’eiaculazione ed essere pertanto considerata un tipo di trattamento alternativo per l’eiaculazione precoce. A tal fine gli studiosi hanno reclutato 105 pazienti con diagnosi di eiaculazione precoce, i quali sono stati suddivisi in 3 gruppi: un gruppo di pazienti è stato trattato con un farmaco che stimola l’attività della serotonina, un secondo gruppo ha svolto un’attività fisica moderata e un terzo gruppo un’attività fisica minima (gruppo di controllo). Al termine dello studio, il gruppo trattato col farmaco stimolatore della serotonina e il gruppo che aveva svolto un’attività fisica moderata hanno ottenuto un allungamento del tempo all’eiaculazione e una maggiore durata del rapporto sessuale, a differenza del gruppo che aveva praticato poca attività fisica. I risultati di questo studio indicano quindi che un’attività fisica svolta per 30 minuti almeno 5 volte alla settimana ha consente di ottenere benefici che si traducono in un ritardo dell’eiaculazione e pertanto può rappresentare un’alternativa ai farmaci stimolatori della serotonina per il trattamento dell’eiaculazione precoce.  

Questo studio non ha valutato se i benefici ottenuti sull’eiaculazione precoce con l’attività fisica siano legati ad un aumento dei livelli di serotonina nel cervello. I risultati ottenuti concordano che l’attività fisica contrasta l’obesità (che favorisce l’eiaculazione precoce) e migliora le condizioni generali di salute, il metabolismo dell’organismo e il controllo delle funzioni degli organi – tra cui il pene – da parte del cervello.

 

Killinc MF et al. Andrologia 2018; 50 (1): doi: 10.1111/and.12799.

Yildiz Y et al. Urol J 2018: doi: 10.22037/uj.v0i0.4031.


eiaculazione precoce dialogo con il medico

La circoncisione non favorisce l’eiaculazione precoce

La circoncisione, pratica molto diffusa nel mondo, non ha alcun effetto sulla probabilità di soffrire o meno di eiaculazione precoce nè rende più difficoltoso raggiungere l'orgasmo

SCOPRI DI PIù >
eiaculazione precoce dialogo con il medico

L’obesità favorisce l’eiaculazione precoce

Negli uomini obesi si osserva una frequenza più elevata di eiaculazione precoce, indicando che l’obesità eserciti effetti negativi anche sulla salute sessuale

SCOPRI DI PIù >
eiaculazione precoce dialogo con il medico

Eiaculazione precoce: quanto colpisce?

L'eiaculazione precoce è un disturbo sessuale diffuso che interessa il 20-40% degli uomini. I dati sulla frequenza del problema mostrano una certa variabilità legata a difformità nella definizione clinica del disturbo

SCOPRI DI PIù >
VEDI TUTTE

Centro Preferenze Privacy

GDPR

Cookie collegati al Regolamento Europeo per la protezione dei dati Personali (GDPR).
Questi cookies tengono traccia delle preferenze sulla Protezione dei dati degli utenti non registrati al sito.

gdpr[allow_cookies],gdpr[consent_typ]

LOCAL STORAGE

Cookie Local Storage per memorizzare dati della sessione di navigazione sul computer dell'utente per velocizzare la navigazione. I dati vengono eliminati al termine della sessione.

Local Storage

GOOGLE

Google.
Sono cookies necessari per conoscere le statistiche di accesso al sito e gestire la promozione commerciale sulla rete di ricerca e banner di google.

_ga: cookie che consente di distinguere i dispositivi, tenere statistiche degli accessi e poi identificare il dispositivo che ha il cookie installato anche in altri siti web per proporre pubblicità in target con gli interessi di navigazione (remarketing)

Durata se non cancellato manualmente: 26 mesi

_gid: cookie che consente di distinguere gli utenti
Durata se non cancellato manualmente: 24 ore

_gat: cookie che consente di sapere il numero di richieste al sito. Durata se non cancellato manualmente: 1 minuto

_ga,_gid,_gat

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?