Stile di vita

L’eiaculazione precoce può migliorare anche grazie a un adeguato stile di vita volto a ridurre lo stress e a favorire una sana alimentazione e attività fisica.

 

Accanto alla terapia farmacologica è bene attuare stili di vita che contrastino i fattori che possono favorire l’eiaculazione precoce e le eventuali patologie sottostanti.1

Bisogna innanzitutto ridurre lo stress (che comprende rilascio di adrenalina e ansia da prestazione) e migliorare la fiducia nella capacità di controllo.1

Il medico raccomanderà quindi uno stile di vita sano che comprenda un’attività fisica quotidiana, alimentazione sana, il mantenimento o il raggiungimento del normopeso, (utile anche per l’autostima), evitare il consumo di alcolici, fumo e di droghe, e un adeguato riposo notturno.1,2

L’alcol dà un’illusoria sensazione di rallentare il riflesso eiaculatorio, migliorando il controllo solo perché abbassa (temporaneamente) l’ansia da prestazione. Purtroppo vi ricorre il 41% degli uomini con eiaculazione precoce.3

1. Graziottin A, Jannini EA. Eiaculazione precoce (EP): definizione, diagnosi e terapia. Momento medico ed., 2014.

2. Criteri di appropriatezza strutturale, tecnologica e clinica nella prevenzione, diagnosi e cura delle patologie andrologiche. Quaderni del Ministero della Salute. 2012;13.

3. Porst H, et al. The Premature Ejaculation Prevalence and Attitudes (PEPA) survey: prevalence, comorbidities, and professional help-seeking. Eur Urol 2007;51(3):816-23.